ÉTAPE DANSE

ÉTAPE DANSE
Un progetto di cooperazione Francia – Germania – Italia a sostegno di nuove creazioni coreografiche

 

Étape Danse è un progetto trilaterale di residenze coreografiche internazionali a favore dello sviluppo di nuove promettenti creazioni coreografiche francesi, tedesche e italiane. Étape Danse nasce per volere del Bureau du théâtre et de la danse – Institut français d’Allemagne in collaborazione con Fabrik Potsdam, la Maison centre de développement chorégraphique national Uzès Gard Occitanie e il Théâtre de Nîmes. A gennaio 2019, la rete si è estesa al Festival Internazionale di Danza Contemporanea INTERPLAY di Torino, in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo – PDV (Circuito Regionale Multidisciplinare del Piemonte) – Lavanderia a Vapore.

 

 

EDIZIONE 2020/21

Il progetto sviluppa così al meglio la sua vocazione internazionale, arrivando a sostenere ogni anno
3 talentuose compagnie selezionate: una francese, una tedesca e una italiana.

In Germania, il Fabrik Potsdam accoglierà le tre compagnie a fine agosto 2020 (tbc), dando così anche l’opportunità di incontrare i numerosi professionisti internazionali del settore presenti al festival ‘Tanz im August’.
In Italia, Mosaico Danza/Interplay e Fondazione Piemonte dal Vivo accoglieranno la compagnia
francese e tedesca a fine maggio 2021 (tbc), in corrispondenza del festival internazionale Interplay.
In Francia la Maison centre de développement chorégraphique national Uzès Gard Occitanie e il Théâtre de Nîmes ospiteranno la compagnia italiana selezionata, il giovane duo di Enrico Ticconi e Ginevra Panzetti, presso il KLAP Maison pour la danse di Marsiglia a gennaio 2021.

 

 

ARTISTI SELEZIONATI
per l’edizione 2020/2021

 

Compagnie Divergences
Sylvain Huc [FR]

Dal 2010 e dal suo debutto come coreografo, Sylvain Huc ha trasformato il corpo in un parco giochi infinito. La danza appare lì come per caso. Perché, soprattutto, è il corpo in gioco, le regole che gli vengono imposte sono come violazioni che consente. Il momento dell’esibizione è un rito che si rinnova sempre per riunire corpi che sono entrambi spettinati e delicati, saggi e selvaggi. Dopo essersi laureato in Storia e Storia dell’Arte, completando un saggio di antropologia politica su “La brutalità femminile, la ferocia e la sessualità nell’antica Grecia”, il suo incontro con la danza contemporanea è stato improvviso. Ha poi aderito al programma di formazione CDC di Tolosa nel 2003. Alcuni incontri importanti (Mark Tompkins, Gisèle Vienne e Lloyd Newson tra gli altri) avrebbero successivamente alimentato i suoi desideri artistici. Dopo una carriera come attore, nel 2014 ha assunto la direzione della Divergences Company. La sua prima produzione, Le Petit Chaperon Rouge (Cappuccetto Rosso), rivolta a un pubblico giovane, è stata eseguita 250 volte in Francia e in Europa. Ha gettato le basi di un peculiare approccio coreografico incentrato sul corpo, i suoi stati, la sua coerenza mentre interagisce da vicino con il suono e la luce. Seguirono Rotkäppchen, Kapput e poi Boys. Nel 2018, ha coreografato Sujets per il Montpellier Dance Festival, un quintetto decisivo e la contemplazione della nudità cruda ed estetica. Il suo assolo, Lex, è stato eseguito a Roubaix al Grand Bain Festival nel 2019. Questi ultimi progetti hanno anche segnato la sua collaborazione con l’artista Fabrice Planquette, la ballerina Mathilde Olivares e il coreografo Jan Martens. Oltre all’aikido, che pratica assiduamente, Sylvain Huc nutre il suo processo creativo con diverse influenze come la musica sperimentale, l’arte visiva, il cinema e la letteratura. La Compagnie Sylvain Huc è supportata dalla rete di Centri nazionali per lo sviluppo coreografico, in particolare quelli di Tolosa (La Place de la danse), Roubaix (Le Gymnase), Avignone (Les Hivernales) e Uzès (La Maison). È stato anche selezionato dalla rete europea Aerowaves per l’edizione 2019 del festival. Cie Sylvain Huc è accreditata e sovvenzionata dal Ministero della Cultura francese / DRAC Occitanie, dalle Regioni Occitania / Pirenei-Mediterraneo. Unirà una partnership con City of Tournefeuille nel 2020. Sylvain Huc è anche artista associato di Le Gymnase I CDCN Roubaix – Regione Hauts-de-France per il periodo 2020-2022 ed è artista associato con Place de la Danse – CDCN Tolosa / Occitania.

Dal 17 al 29 agosto 2020: residenza in Germania presso Fabrik Potsdam (tbc).
Maggio 2021: residenza in Italia presso la Lavanderia a Vapore (tbc).

sylvainhuc.com

 

Ginevra Panzetti / Enrico Ticconi [IT]

Ginevra Panzetti ed Enrico Ticconi vivono tra Berlino e Torino e lavorano insieme come duo artistico dal 2008. La loro ricerca si sviluppa nell’ambito della danza, la performance e l’arte visiva. Approfondendo tematiche legate alla storica unione tra comunicazione, violenza e potere, attingono ad immaginari antichi costruendo figure o immagini ibride tra storia e contemporaneità. Entrambi si diplomano presso l’Accademia di Belle Arti di Roma e frequentano la Stoa, scuola di movimento ritmico e filosofia diretta da Claudia Castellucci. Nel 2010 si trasferiscono in Germania e approfondiscono percorsi individuali ma reciprocamente complementari: Enrico studia a Berlino Danza e Coreografia presso la Inter-University Center for Dance (HZT), Ginevra arte Intermediale presso l’Accademia di Belle Arti di Lipsia, Hochschule für Grafik und Buchkunst (HGB). Nel 2019 vincono con la performance site-specific JARDIN / ARSENALE il premio Arte Laguna 13 nella sezione performance e video arte, la prima edizione del Premio Hermès Danza Triennale Milano con il quale
realizzano il loro ultimo lavoro AeReA e il Premio Danza&Danza come coreografi emergenti. Con il lavoro HARLEKING sono stati selezionati dalla piattaforma europea AEROWAVES Twenty 19, dalla New Italian Dance (NID) Platform e dalla piattaforma della danza tedesca Tanzplatform Deutschland 2020.

Dal 17 al 29 agosto 2020: residenza in Germania (tbc).
Dall’11 al 27 gennaio 2021: residenza in Francia al KLAP di Marsiglia.

panzettiticconi.com

 

Hermann Heisig [DE]

Hermann Heisig è un coreografo e performer nato nel 1981 a Lipsia, in Germania. Ha iniziato a creare numerosi assoli in gallerie e club. Dopo la sua formazione a Berlino e Montpellier, Hermann ha lavorato con Martine Pisani, Meg Stuart, Pieter Ampe e Thomas Lehmen. Ha collaborato con Nuno Lucas, Elpida Orfanidou, May Zarhy, Anne Zacho Sogaard e Diana Wesser. Dal 2012 si esibisce regolarmente le sue opere nello Schaubühne, ad esempio “Slap / Stick” (2013), “Strtch” (2014) e, più recentemente, “Next to Near” (2018).

Maggio 2021: residenza in Italia presso la Lavanderia a Vapore (tbc).

hermannheisig.net

 

 

Edizione 2019>2020

In Germania, il Fabrik Potsdam accoglierà le tre compagnie a fine agosto 2019, dando così anche l’opportunità di incontrare i numerosi professionisti internazionali del settore presenti al festival ‘Tanz im August’.
In Italia, Mosaico Danza/Interplay e Fondazione Piemonte dal Vivo accoglieranno la compagnia francese a fine settembre 2019 e la compagnia tedesca a maggio 2020, in corrispondenza del festival internazionale Interplay. In scambio, la compagnia tedesca svolgerà la residenza presso il Théâtre de Nîmes a settembre 2019, mentre quella italiana sarà accolta alla Maison centre de développement chorégraphique national Uzès Gard Occitanie a febbraio 2020.

 

ARTISTI SELEZIONATI
per l’edizione 2019/2021

 

ABERRATION
EMMANUEL EGGERMONT
L’ANTHRACITE [LILLE]

Aberrazioni morali, economiche, estetiche e ambientali…Sono destabilizzanti, possono farci sorridere o al contrario darci la nausea. Nel tentativo di fronteggiarle, questo lavoro di Emmanuel Eggermont interroga la nostra capacità di reagire agli sconvolgimenti e di resistere alla perdita improvvisa delle nostre fondamenta e al crollo delle nostre certezze. Concepita come un prisma divergente, la performance ci invita ad accogliere i frammenti di un’immagine alterata, senza giudicare la loro coerenza, al fine di considerare una prospettiva finale di ricostruzione.
Emmanuel Eggermont si è formato al Centro Nazionale della Danza Contemporanea di Angers. Durante i due anni vissuti in Corea del Sud e durante la sua collaborazione di più di 10 anni con Raimund Hoghe, ha sviluppato un’attenzione particolare per l’essenza e per l’essenziale. Con uno spiccato gusto per le arti visive e l’architettura, ha sviluppato un linguaggio singolare in cui immagini espressioniste si mescolano alla performance. Emmanuel Eggermont è artista associato al Centro Coreografico di Tours [2019-2021]
>1° step Agosto > residenza al Fabrik Potsdam + 2° step residenza alla Lavanderia a Vapore dal 23 settembre al 4 ottobre 2019

 

EYE SEA
ANNA NOWICKA
[BERLINO/VARSAVIA]

In Eye Sea, Anna Nowicka invita due performer a esplorare insieme la consistenza, la trama, la struttura dei loro sogni, realtà parallele, sensazionali e immaginarie che prendono corpo dallo stare al mondo. Il sogno è la miccia, la causa scatenante di una rete infinita di memorie, un agglomerato di desideri, sentimenti, emozioni. E così ogni danzatore svela le proprie mitologie creando una dimensione fisica personale che continua a risuonare anche nello spazio dell’altro.
Partendo dal suo interesse di lunga durata per i sogni, l’immaginazione e l’azione fisica, Anna Nowicka negli ultimi anni ha sviluppato una nuova metodologia per la creazione artistica. La sua attenzione si posa sugli interrogativi legati all’immaginazione e alla creatività, su come un’immagine influenzi il corpo nel suo pieno potenziale trasformativo. Attualmente è candidata PHD alla Polish Film School/ Acting Department a Lodz e praticante alla School of Images of Cathering Shainber a New York, continua a studiare a fondo il lavoro sui sogni assieme a Bonnie Bucker. Vive e lavora tra Berlino e Varsavia.

 

OUT OF PLANET
SILVIA GRIBAUDI CON BASSAM ABOU DIAB
[VENEZIA/BEIRUT]

Out of Planet si focalizza sulle implicazioni sociali e politiche che modellano l’identità attraverso i media contemporanei e i mezzi di comunicazione. In che modo un’immagine diventa manifesto e quanto velocemente si rende esaustiva per se stessa? Come possiamo fronteggiare la necessità imposta di esser visibili, conosciuti, visti e approvati? L’ironia è l’elemento poetico fondamentale che unisce i due coreografi provenienti da background differenti. La loro ricerca sul movimento si origina dalla danza araba popolare e dagli aspetti che questa ha in comune con le danze popolari del Sud Italia.
Silvia Gribaudi e Bassam Abou Diab si sono conosciuti nel 2017 in una piattaforma dedicata agli artisti italiani e arabi. Condividono entrambi l’idea che la danza contemporanea abbia il potere di parlare alle persone e affrontare tematiche socio-politiche. Durante la prima residenza condivisa a Beirut nel 2017 hanno creato la struttura originaria di Out of Planet. Insieme cercano di creare una “drammaturgia del corpo” che colpisce lo spettatore per il suo essere allo stesso tempo familiare e alterata.
>1° step Agosto > residenza di 15 giorni presso il Fabrik Postdam + 2° step Febbraio > 10 giorni a la Maison CDCN e al Théâtre de Nîmes

I PARTNER

Bureau du théâtre et de la danse à Berlin – DE/FR
Direzione: Hermann Lugan
btd@institutfrancais.de

Fabrik Potsdam – DE
Direzione Artistica: SvenTill
Assistente di direzione, direttore di produzione: Frauke Niemann
frauke.niemann@fabrikpotsdam.de

La Maison Centre de développement chorégraphique national Uzès Gard Occitanie (ex CDC Uzès danse) – FR
Direzione Artistica: Liliane Schaus
liliane.schaus@uzesdanse.fr

Théâtre de Nîmes – FR
Direzione Artistica: François Noël
Assistente di direzione: Isabel Bohollo
i.bohollo@theatredenimes.com

Fondazione Piemonte dal Vivo (PdV) / Lavanderia a Vapore, Collegno (TO) – IT
Direttore: Matteo Negrin
Responsabile residenze alla Lavanderia a Vapore: Valentina Tibaldi
tibaldi@piemontedalvivo.it

Interplay International Contemporary Dance Festival, Turin – IT
Direzione Artistica: Natalia Casorati
mosaicodanza@tiscali.it