ÉTAPE DANSE

ÉTAPE DANSE
Un progetto di cooperazione Francia – Germania – Italia a sostegno di nuove creazioni coreografiche

 

Étape Danse è un progetto trilaterale per residenze coreografiche internazionali che mira a promuovere le nuove promettenti creazioni di coreografi significativi della scena contemporanea, provenienti da Francia, Germania e Italia. Il programma, avviato dal Bureau du Théâtre et de la Danse à Berlin, nasce dalla collaborazione tra Fabrik Potsdam, La Maison centre de développement chorégraphique national Uzès Gard Occitanie, Théâtre de Nîmes a cui si aggiunge da dicembre 2018 l’Associazione Mosaico Danza. Dal 2019 Mosaico coinvolge la Fondazione Piemonte dal Vivo – PDV (Circuito Regionale Multidisciplinare del Piemonte) – Lavanderia a Vapore, al fine di rendere sostenibile il progetto, fornendo agli artisti selezionati uno spazio di lavoro professionale, contribuendo alla loro crescita artistica, e favorendo il dialogo interculturale tra gli artisti ospiti e le compagnie locali. Dal 2021 Interplay coinvolge anche Torinodanza Festival / Fondazione Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale, andando così ad incrementare ulteriormente il supporto economico a sostegno della danza contemporanea.

Il progetto sviluppa così al meglio la sua vocazione internazionale, arrivando a sostenere ogni anno
3 talentuose compagnie selezionate dai partner: una francese, una tedesca e una italiana.

 

EDIZIONE 2021

ARTISTI SELEZIONATI

 

RIGHT
CARLO MASSARI [IT]

Siamo pronti per il sacrificio? Ovviamente non nostro! Spetterà sempre a qualcun altro sacrificarsi per il bene del Comunità; forse a una vergine, la più fragile e ingenua … E chi ha il diritto di scelta? I vecchi, i saggi e gli eletti, ovviamente. Ma siamo sicuri che gli anziani abbiano in sé il potere della saggezza assoluta e dell’autorità di decidere cosa è giusto per gli altri e cosa non lo è? Con che diritto? Si tratta di giustizia e qualcuno verrà giustiziato, ancora una volta, per onorare gli dei. RIGHT è il nuovo progetto di Carlo Massari, di C&C Company, co-prodotto con COB Compagnia Opus Ballet e vincitore del premio #CollaborAction XL 2020. Il lavoro è una rielaborazione da Le sacre du printemps di Stravinskij ed è il capitolo conclusivo del macro-progetto triennale dell’artista sulla tematica “bestialità umana”, dopo Beast Without Beauty e Les Miserables.

23-27 Maggio 2021 – Residenza in Italia – Lavanderia a Vapore
16-28 Agosto 2021 – Residenza in Germania – Fabrik Potsdam

it.ceccompany.org

 

7 SPELLS
HERMANN HEISIG [DE]

Hermann Heisig continua lo studio sul lungo progetto 7 SPELLS, recuperando la residenza del 2020. Il suo lavoro sviluppa una pratica della connessione simultanea di voce e movimento. L’idea centrale è concepire la voce come la colonna sonora del corpo, e allo stesso tempo il corpo come la materializzazione della voce. Hermann Heisig vive e lavora come coreografo e performer a Berlino, ha cominciato ad interessarsi alla coreografia come autodidatta alla fine degli anni ’90 a Lipsia, ha sviluppato un vocabolario di movimento idiosincratico ed è stimolato da elementi di perdita di controllo, così come dalla commedia volontaria e involontaria.

Dal 14 al 23 maggio 2021 – residenza in Italia – Lavanderia a Vapore
Dal 16 al 28 agosto 2021 – Residenza in Germania – Fabrik Potsdam

hermannheisig.net

 

RIDEAU RIDEAU
ANNA MASSONI [FR]

RIDEAU RIDEAU è un titolo di ricerca, preso in prestito da una poesia di André Breton. Come punto di partenza per questo lavoro, l’artista vuole concentrarsi sul motivo degli ingressi e delle uscite. (“Il respiro e la voce entrano ed escono dentro e fuori dal corpo, la mia attenzione entra ed esce dal mio corpo, esce da un corpo per entrare nel mondo esterno, entra empaticamente in un altro corpo, entra ed esci da un giorno, entra ed esci dal palco”).

Dal 16 al 28 agosto 2021 – Residenza in Germania – Fabrik Potsdam
Dal 17 al 25 settembre 2021 – Residenza in Francia – Théâtre de Nîmes

 

EDIZIONE 2020

L’edizione 2020 ha subito inevitabili modifiche a causa dell’emergenza Covid-19, ma non si è fermata. Nel 2020, in Germania, Fabrik Potsdam ha ospitato ad agosto le tre compagnie, dando loro l’opportunità di far parte di un ampio scambio culturale, un incontro allargato con i professionisti che hanno partecipato al festival ‘Tanz im August’. In Italia Mosaico Danza / Interplay e Fondazione Piemonte dal Vivo ospiteranno la compagnia francese e tedesca a maggio 2021, proprio in prossimità di Interplay Festival. 
In Francia la Maison centre de développement chorégraphique national Uzès Gard Occitanie e il Théâtre de Nîmes hanno ospitato la compagnia italiana nel gennaio 2021 presso la KLAP Maison pour la danse di Marsiglia.

ARTISTI SELEZIONATI

 

Sylvain Huc [FR]

Dopo aver svolto la prima residenza artistica nel 2020 in Germania con lo spettacolo NUIT, Sylvain Huc recupera la residenza italiana a Torino – originariamente prevista nel 2020 – a maggio 2021 con il nuovo progetto WONDERLAND.

NUIT
Il desiderio di Sylvain Huc di lavorare sul tema della “notte” è legato al suo fascino per questo momento della giornata. Pensare alla notte significa pensare al modo in cui l’oscurità trasforma la nostra percezione e il nostro rapporto con gli altri. Con questo nuovo progetto continua le sue indagini sul corpo come soggetto, oggetto, materia e molteplicità di costruzioni. NUIT è un pretesto per esplorare l’elasticità del tempo.

WONDERLAND
WONDERLAND, ispirato all’opera di Lewis Carrol “Alice nel Paese delle Meraviglie”, affronta il tema dell’infanzia e dell’identità. Il personaggio di Alice sfugge a qualsiasi tipo di classificazione e si difende da ogni tentativo di definirla socialmente e politicamente. Dopo gli studi universitari in storia e storia dell’arte, Sylvain Huc ha scoperto la danza contemporanea e ha completato il programma di formazione del CDC (centro per lo sviluppo coreografico) di Tolosa nel 2003. Dopo diversi anni di lavoro come ballerino per diversi coreografi è diventato direttore artistico della Cie Divergences nel 2014. Ora gestisce la sua compagnia (Cie Sylvain Huc) e sarà artista associato al CDCN di Roubaix (Le Gymnase) dal 2020 al 2022.

Dal 17 al 29 agosto 2020 – residenza in Germania – Fabrik Potsdam

sylvainhuc.com

 

ARA! ARA!
Ginevra Panzetti / Enrico Ticconi
[IT]

ARA! ARA! è il simbolo di una potenza nascente che ha scelto un uccello come suo simbolo. Non un maestoso e temibile rapace come l’aquila, animale spesso usato come simbolo araldico di potere, ma piuttosto un uccello che comunica divertimento e tranquillità diventando un’icona esotica: il pappagallo ARA. Poiché la seconda parte di un dittico è iniziata con AeReA, ARA! ARA! continua a indagare sul potere simbolico della bandiera. La parola ARA rivela un secondo significato che allude all’antico luogo del sacrificio.
Ginevra Panzetti ed Enrico Ticconi vivono tra Berlino e Torino e lavorano insieme come duo artistico dal 2008. La loro ricerca si sviluppa nell’ambito della danza, la performance e l’arte visiva. Approfondendo tematiche legate alla storica unione tra comunicazione, violenza e potere, attingono ad immaginari antichi costruendo figure o immagini ibride tra storia e contemporaneità. Entrambi si diplomano presso l’Accademia di Belle Arti di Roma e frequentano la Stoa, scuola di movimento ritmico e filosofia diretta da Claudia Castellucci. Nel 2019 vincono con la performance site-specific JARDIN / ARSENALE il premio Arte Laguna 13 nella sezione performance e video arte, la prima edizione del Premio Hermès Danza Triennale Milano e il Premio Danza&Danza come coreografi emergenti.

Dal 17 al 29 agosto 2020 – residenza in Germania – Fabrik Potsdam
Dall’11 gennaio al 12 febbraio 2021 – residenza in Francia – Klap di Marsiglia

panzettiticconi.com

 

7 SPELLS
Hermann Heisig
 [DE]

7 SPELLS di Hermann Heisig è una ricerca sulla una pratica della connessione simultanea, in parte assurda, di voce e movimento sviluppata nel suo ultimo lavoro da solista Singer Machine (2019). L’idea centrale è concepire la voce come la colonna sonora del corpo, e allo stesso tempo il corpo come la materializzazione della voce.
Hermann Heisig vive e lavora come coreografo e performer a Berlino. Come ballerino ha lavorato per Martine Pisani, Meg Stuart / Damaged Goods, Pieter Ampe, Thomas Lehmen, Begum Erciyas e Corinna Harfouch, tra gli altri. Dagli inizi autodidattici del suo interesse coreografico alla fine degli anni ’90 a Lipsia, Hermann Heisig ha sviluppato un vocabolario di movimento idiosincratico che sfida l’efficienza ed è stimolato da elementi di perdita di controllo, così come dalla commedia volontaria e involontaria.

Dal 17 al 29 agosto 2020 – residenza in Germania – Fabrik Potsdam

hermannheisig.net

 

Edizione 2019

In Germania, il Fabrik Potsdam accoglierà le tre compagnie a fine agosto 2019, dando così anche l’opportunità di incontrare i numerosi professionisti internazionali del settore presenti al festival ‘Tanz im August’. 
In Italia, Mosaico Danza/Interplay e Fondazione Piemonte dal Vivo accoglieranno la compagnia francese a fine settembre 2019 e la compagnia tedesca a maggio 2020, in corrispondenza del festival internazionale Interplay. In scambio, la compagnia tedesca svolgerà la residenza presso il Théâtre de Nîmes a settembre 2019, mentre quella italiana sarà accolta alla Maison centre de développement chorégraphique national Uzès Gard Occitanie a febbraio 2020.

ARTISTI SELEZIONATI

 

ABERRATION
EMMANUEL EGGERMONT
L’ANTHRACITE [LILLE]

Aberrazioni morali, economiche, estetiche e ambientali…Sono destabilizzanti, possono farci sorridere o al contrario darci la nausea. Nel tentativo di fronteggiarle, questo lavoro di Emmanuel Eggermont interroga la nostra capacità di reagire agli sconvolgimenti e di resistere alla perdita improvvisa delle nostre fondamenta e al crollo delle nostre certezze. Concepita come un prisma divergente, la performance ci invita ad accogliere i frammenti di un’immagine alterata, senza giudicare la loro coerenza, al fine di considerare una prospettiva finale di ricostruzione. 
Emmanuel Eggermont si è formato al Centro Nazionale della Danza Contemporanea di Angers. Durante i due anni vissuti in Corea del Sud e durante la sua collaborazione di più di 10 anni con Raimund Hoghe, ha sviluppato un’attenzione particolare per l’essenza e per l’essenziale. Con uno spiccato gusto per le arti visive e l’architettura, ha sviluppato un linguaggio singolare in cui immagini espressioniste si mescolano alla performance. Emmanuel Eggermont è artista associato al Centro Coreografico di Tours [2019-2021].

>1° step Agosto > residenza al Fabrik Potsdam
+ 2° step residenza alla Lavanderia a Vapore dal 23 settembre al 4 ottobre 2019

lanthracite.com

 

EYE SEA
ANNA NOWICKA  [DE]

In Eye Sea, Anna Nowicka invita due performer a esplorare insieme la consistenza, la trama, la struttura dei loro sogni, realtà parallele, sensazionali e immaginarie che prendono corpo dallo stare al mondo. Il sogno è la miccia, la causa scatenante di una rete infinita di memorie, un agglomerato di desideri, sentimenti, emozioni. E così ogni danzatore svela le proprie mitologie creando una dimensione fisica personale che continua a risuonare anche nello spazio dell’altro. 
Partendo dal suo interesse di lunga durata per i sogni, l’immaginazione e l’azione fisica, Anna Nowicka negli ultimi anni ha sviluppato una nuova metodologia per la creazione artistica. La sua attenzione si posa sugli interrogativi legati all’immaginazione e alla creatività, su come un’immagine influenzi il corpo nel suo pieno potenziale trasformativo. Attualmente è candidata PHD alla Polish Film School/ Acting Department a Lodz e praticante alla School of Images of Cathering Shainber a New York, continua a studiare a fondo il lavoro sui sogni assieme a Bonnie Bucker. Vive e lavora tra Berlino e Varsavia.

annanowicka.com

 

OUT OF PLANET
SILVIA GRIBAUDI CON BASSAM ABOU DIAB [IT/LBN]

Out of Planet si focalizza sulle implicazioni sociali e politiche che modellano l’identità attraverso i media contemporanei e i mezzi di comunicazione. In che modo un’immagine diventa manifesto e quanto velocemente si rende esaustiva per se stessa? Come possiamo fronteggiare la necessità imposta di esser visibili, conosciuti, visti e approvati? L’ironia è l’elemento poetico fondamentale che unisce i due coreografi provenienti da background differenti. La loro ricerca sul movimento si origina dalla danza araba popolare e dagli aspetti che questa ha in comune con le danze popolari del Sud Italia. 
Silvia Gribaudi e Bassam Abou Diab si sono conosciuti nel 2017 in una piattaforma dedicata agli artisti italiani e arabi. Condividono entrambi l’idea che la danza contemporanea abbia il potere di parlare alle persone e affrontare tematiche socio-politiche. Durante la prima residenza condivisa a Beirut nel 2017 hanno creato la struttura originaria di Out of Planet. Insieme cercano di creare una “drammaturgia del corpo” che colpisce lo spettatore per il suo essere allo stesso tempo familiare e alterata.

Agosto 2019 > residenza di 15 giorni presso il Fabrik Postdam
Febbraio 2020 > 10 giorni a la Maison CDCN e al Théâtre de Nîmes

silviagribaudi.com

 

I PARTNER

Bureau du théâtre et de la danse à Berlin – DE/FR
Direzione: Hermann Lugan
btd@institutfrancais.de

Fabrik Potsdam – DE
Direzione Artistica: SvenTill
Assistente di direzione, direttore di produzione: Frauke Niemann
frauke.niemann@fabrikpotsdam.de

La Maison Centre de développement chorégraphique national Uzès Gard Occitanie (ex CDC Uzès danse) – FR
Direzione Artistica: Liliane Schaus
liliane.schaus@lamaison-cdcn.fr

Théâtre de Nîmes – FR
Direzione Artistica: François Noël
Assistente di direzione: Isabel Bohollo
i.bohollo@theatredenimes.com

Interplay International Contemporary Dance Festival, Turin – IT
Direzione Artistica: Natalia Casorati
mosaicodanza@tiscali.it

Co-partner di Interplay:

Torinodanza Festival / Fondazione Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale – IT
Direzione Artistica: Anna Cremonini
direzione@torinodanzafestival.it

Fondazione Piemonte dal Vivo (PdV) / Lavanderia a Vapore, Collegno (TO) – IT
Direttore: Matteo Negrin
Responsabile residenze alla Lavanderia a Vapore: Valentina Tibaldi
tibaldi@piemontedalvivo.it