4CANTI – GIUSEPPE MUSCARELLO

4CANTI

GIUSEPPE MUSCARELLO (IT)

19 Giugno 2021 20:45 - Indoor

Lavanderia a Vapore Corso Pastrengo, 51 Collegno (TO)

4CANTI nasce da una suggestione emersa nel guardare il quadrilatero vuoto di una piazza e le sue figure allegoriche che, stagliandosi tra la verticalità architettonica e le fughe orizzontali hanno ispirato l’autore. Il progetto prende forma prima come cortometraggio per evolversi poi in una video istallazione e diventare infine una live performance. 4Canti è un’ode alla bellezza e al silenzio, una partitura che può essere modulata in base al contesto di riferimento.

La versione live si basa sulla purezza dell’improvvisazione, e offre in un corpo solo le istantanee di quattro divinità a cui è dato un diverso timbro espressivo: Bacco, Cerere, Eolo, Venere. Il danzatore incarna ciascuna identità in un susseguirsi di dissolvenze tra luce, suono e corpo.

Bacco: segue una partitura coreografica frammentata che si espande formando linee di confine disarticolate e policentriche; che rimandano ad antichi retaggi popolari.

Cerere: con la sua potenza terrena, carnale e generativa, usa la terra come elemento di fusione e protezione. Madre selvatica che non si lascia persuadere dalla natura umana.

Eolo: crea imprevedibili traiettorie che nel fluire costruiscono dinamiche che proiettano il movimento oltre i perimetri.

Venere: con la sua polifonia gestuale dichiara con lucidità, il valore del coraggio ed esalta la capacità femminile di autodeterminarsi.

GIUSEPPE MUSCARELLO è coreografo, danzatore, performer, collabora da oltre vent’anni con numerose compagnie di danza e registi di cinema e teatro. Svolge attività di formazione sul movimento scenico per danzatori e attori professionisti in tutta Italia. Nel 1999 fonda e dirige Muxarte, compagnia di danza, indirizzando da subito il suo lavoro verso la ricerca. Negli ultimi anni il percorso di Muscarello si è esteso allo studio delle arti visive e della scrittura. Nel 2016 pubblica, con la casa editrice Leima, “Io sono mia madre”, un libro collegato ad un progetto fotografico e all’omonima performance. Nel 2017 Muscarello fonda a Palermo il Festival di danza e linguaggi contemporanei ConFormazioni di cui è direttore artistico. Il Festival nasce sotto il segno della divulgazione culturale e della formazione professionale. Questa esperienza ha creato un polo territoriale per la danza al sud ospitando, ogni anno ad aprile, compagnie tra le più significative del panorama nazionale ed internazionale. Nel 2020 realizza 4Canti, lavoro multimediale, che comprende un cortometraggio, una video istallazione e una performance dal vivo.

MUXARTE nasce nel 2004. Indirizza da subito il suo lavoro verso la ricerca. L’influsso di diversi percorsi formativi prima e esperienze artistiche poi, porta il suo fondatore Giuseppe Muscarello a creare un gruppo di giovani artisti provenienti da realtà formative diverse. Inizia da subito collaborazioni, oltre che con danzatori, con attori, scrittori, registi teatrali e di cinema. Nei primi anni Muxarte dedica maggiore attenzione alla contaminazione dell’espressione corporea con la fotografia, le nuove tecnologie, la parola e con essa la drammaturgia, favorendo la creazione di mondi e scenari prima inesistenti, lontani dal realismo e dall’imitazione del reale, ma vicini alla realtà dell’anima in tutte le sue sfaccettature. Negli ultimi cinque anni la nostra associazione ha sviluppato un progetto dal titolo “ConFormazioni” festival di danza e linguaggi contemporanei. Il Festival,  supportato dal Mibac, nasce nel segno della divulgazione culturale e della formazione professionale, con la direzione artistica di Giuseppe Muscarello. ConFormazioni nasce con la sua prima edizione ad aprile del 2017, riscuotendo un grande successo di pubblico in tutte le sezioni del festival: incontri, workshop, spettacoli.

di e con Giuseppe Muscarello
Produzione Pindoc/Muxarte
Musica originale Pierfrancesco Mucari
Disegno luci Danila Blasi
Con il sostegno di MIBACT Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Regione Sicilia
In collaborazione con Armunia/Festival Inequilibrio

PRIMA REGIONALE

durata 18'