DERIVA TRAVERSA – DEWEY DELL

DERIVA TRAVERSA

DEWEY DELL (IT/DE)

19 Novembre 2020 21:30

Cubo Teatro via Pallavicino, 35 Torino

La solitudine è un aspetto costituente del mestiere del pastore. Gli permette un’immersione interiore totale, un lieve allontanamento dal visibile. I suoni udibili si assorbono in un nuovo silenzio, i pensieri si formano in modo assoluto. Gli animali da custodire diventano l’unica possibilità di astrazione dal sé, di cura o di affetto. Quando i pastori cantano, per intonarsi imitano il vento o il belato della pecora o della mucca. E attraverso la poesia cantata trasmettono una storia passata, tramandando la cultura in modo orale generazione dopo generazione.
La risalita lungo il tempo però non abbandona la realtà attuale, si distacca solo dal mondo visibile.
La storia che i pastori poeti cantano si potrebbe intendere come un tentativo di decifrazione dell’invisibile, che avviene attraverso una discesa nel sé, una geografia del soprannaturale.

Dewey Dell è una compagnia italiana di danza e teatro di ricerca con base a Cesena, Berlino e Vilnius. Nei loro lavori la coreografia ha uno stile tagliente e un glossario primitivo, continuamente ispirata e alimentata dalle immagini della storia dell’arte e del regno animale. La compagnia è composta da quattro persone che lavorano come un collettivo, anche se ogni componente porta avanti una ricerca individuale in un suo ambito di specializzazione: Teodora Castellucci è la coreografa, Demetrio Castellucci compone le musiche, Eugenio Resta disegna la scena e le luci, Agata Castellucci assiste e cura la regia collettiva e l’intera produzione.

Dewey Dell da più di dieci anni porta avanti un complesso percorso di ricerca che conta più di dieci creazioni. Il loro primo lavoro à elle vide (2007) catturò sin da subito l’attenzione del pubblico per l’originalità della ricerca espressiva. Le ultime creazioni confermano l’inclinazione della compagnia a trovare nuove forme di sperimentazione riguardanti la danza in relazione a forme d’arte diverse, aprendosi anche a collaborazioni esterne. Marzo (2013) fu creato con l’assistenza del regista teatrale giapponese Kuro Tanino e all’artista visivo e fumettista Yuichi Yokoyama che disegnò i costumi, Sleep Technique – A response to Chauvet Pont d’Arc Cave (2017) ebbe il contributo musicale del bassista Massimo Pupillo (Zu) e del cantante Attila Csihar (Mayhem).
Dal 2011 Dewey Dell è anche un progetto musicale che si manifesta attraverso la creazione di concerti live dove la musica viene suonata attraverso una coreografia. I loro concerti live sono stati programmati in importanti festival musicali come Arma Save festival a Mosca, Funkhaus Berlin per Arma X, Cabaret Voltaire a Zurigo, Khidi di Tbilisi.
Per lo spettacolo Sleep Technique – A response to Chauvet Pont d’Arc Cave (2017) la compagnia è stata nominata per il Der Faust Theaterpreis in Germania sotto la categoria ‘coreografia’.

di e con Teodora Castellucci
musiche Demetrio Castellucci
assistenza alla coreografia Agata Castellucci
drammaturgia Vito Matera
costume Guoda Jaruseviciute
produzione Societas
con il sostegno di progetto MUSE / compagnia B
in collaborazione con Festival di Danza Urbana e Festival Città delle Cento Scale

PRIMA REGIONALE

durata 30'